Il libretto contabile


Per il vostro libretto contabile potete usare il modello predisposto dal CTCU in versione scaricabile, che offriamo come file Excel. Potete anche prepararne da soli uno più adatto alle vostre esigenze.

Vi consigliamo di cominciare all'inizio del mese, anche se prima di effettuare la contabilità familiare è bene fare una verifica di cassa: controllate il denaro liquido disponibile e la situazione del vostro conto corrente.

Individuate le fonti di reddito su cui potete contare (entrate da lavoro dipendente o autonomo, pensione, sussidio di disoccupazione, ecc.).

Annotate quindi tutte le vostre spese fisse e variabili. Le prime si compongono ad es. di affitto, polizze assicurative, bollette di luce e gas, contributi ad associazioni, ecc. Le spese per generi alimentari, tempo libero, cultura, istruzione, articoli igienici, ecc. si considerano invece variabili. Affinché non dimentichiate nulla, vi presentiamo alcuni estratti dal nostro libretto contabile.

All'inizio dell'anno potete stilare un prospetto delle vostre previsioni economiche (entrate e uscite) da confrontare con i dati dell'anno precedente. I risultati di questa verifica potranno essere corretti secondo i cambiamenti intervenuti nel frattempo (aumento di stipendio, aumento dell'affitto, ecc.). Forse alla fine i conti non saranno esatti al centesimo, tuttavia è sempre meglio disporre di dati imprecisi, eventualmente correggendoli nel corso dell'anno, piuttosto che non disporre di alcuna informazione.

Così, sin da inizio anno saprete qual è la vostra disponibilità finanziaria e quindi cosa potete comprarvi, dove potete andare in vacanza, ecc.

Tenere un libretto contabile non significa ancora avere risparmiato denaro, rimpinguato il conto in banca o appianato ogni questione circa la gestione e l'impiego del denaro.

E allora, perché darsi tanta pena? Registrando tutti i flussi di pagamenti potete ottenere in ogni momento un quadro preciso della vostra situazione finanziaria, conoscere la disponibilità di denaro a inizio e a fine mese, ecc.

Il libretto contabile vi aiuta a capire quando durante l'anno potranno verificarsi dei momenti di impasse e quando invece il margine d'azione sarà più ampio.

Il libretto contabile non serve solo a controllare i flussi dei pagamenti, ma anche a formulare previsioni realistiche circa le possibilità di realizzare i vostri obiettivi di bilancio.

Per qualsiasi domanda contattate i nostri centri di consulenza sul bilancio familiare.


Foglio informativo: HC08
Situazione al: 05/2016