Detrazione e deducibilitá fiscale dei premi delle polizze di assicurazione

1) Detrazione fiscale delle polizze di assicurazione


I sotto elencati tipi di polizze sono detraibili fino ad un importo complessivo annuo di € 1.291,14, * anche se stipulate a favore di familiari fiscalmente a carico

Tipo di polizza polizze stipulate o rinnovate fino al 31.12.2000 polizze stipulate o rinnovate dopo il 31.12.2000
polizze vita caso morte detraibili detraibili
polizze caso vita,
miste, rivalutabili,
capitalizzazioni,
index e unit
linked
detraibili solo con durata non inferiore a
5 anni e senza possibilità di ottenere
prestiti
detraibili solo per la parte di
premio relativa alla
copertura del rischio morte
e invalidità permanente
qualificata (superiore al 5%)
polizze
infortuni **
detraibili detraibili solo per la parte di
premio relativa ai casi di
morte e invalidità
permanente qualificata
(superiore al 5%)
polizze malattia non detraibili detraibili solo per la parte di
premio relativa al caso di
invalidità permanente
qualificata
(superiore al 5%)
polizze che coprono il
rischio della non
autosufficienza
(LONG TERM CARE)
non detraibili detraibili solo con garanzia
della copertura per l´intera
vita dell´assicurato senza
possibilità di recesso da
parte dell' impresa

* aliquota fissa da applicare: 19 %
** anche con garanzie limitate alla guida di veicoli a motore per la parte di premio relativa ai casi di morte e invalidità permanente qualificata (superiore al 5%)


2) Deducibilità fiscale delle polizze di assicurazione

Tipo di polizza polizze stipulate o rinnovate fino al 31.12.2000 polizze stipulate o rinnovate dopo il 31.12.2000
polizze di assicurazione
sulla vita con finalitá
pensionistiche
(PIP o FIP)
non deducibili sono deducibili fino a un importo massimo di € 5.164,57*
polizze R.c.auto deducibile la quota versata al S.S.N. (10,50%), che deve essere superiore a 40 euro; deducibile la quota versata al S.S.N. (10,50%), che deve essere superiore a 40 euro;

* L'importo massimo di € 5.164,57 rappresenta il tetto di deducibilità anche cumulando importi destinati a forme pensionistiche complementare istituite su base contrattuale collettiva e a fondi pensione aperti con adesione individuale.

N.B.: bisogna tenere presente che al momento della riscossione del capitale e/o nella fase di erogazione della rendita gli importi sono sottoposti a tassazione.


Situazione al: 05/2013